2046

Posted on

Novum Pascha novæ legis,
Phase vetus términat.

il duemilaquarantasei è dietro l’angolo, non per me che sarei (se ci arrivo) un arzillo settantottenne ma per Caterina che di anni ne avrà 38 e le toccherà vivere gli anni cinquanta (e i sessanta e i settanta etc,) del XXI secolo.

2046 - Wong Kar-wai

2046 - Wong Kar-wai

Ci penso solo io al duemilaquarantasei? Gli illuminati governanti non lo capiscono che bisogna ripensare il nostro vivere e che l’italietta di oggi è finita? Non sono un futurologo, non ho prodigiosi rapporti di istituti di ricerca nè mi consulto con think-tank  ma a me certi temi e certi sviluppi mi sembrano ovvi.

Energia rinnovabile e trasporti pubblici, ecosviluppo, produzione diffusa, reti, città sostenibili “dense”, reti, redistribuzione delle ricchezza, reti, biodiversità, treni e navi, cultura “open”, programmi open source, reti, la fine dell’automobile privata (almeno nelle città), microcompensi, reti, colonie nello spazio, ricerca scientifica per lo meno al cinque per cento del PIL, energia solare, reti e ancora reti. Governance democratica mondiale. Circolazione delle idee, dei bit, delle persone libere almeno quanto è oggi la circolazione del denaro. (Bella società, la nostra, attribuiamo al denaro più libertà di quanta siamo disposti a dare a noi stessi!)

2050 (via liam.jon_d)

2050 (via liam.jon_d)

La ragazza bionda, alta e carina che passeggia in Corso Italia detta la linea conversando con il suo ragazzo : “I clandestini mettono in cattiva luce gli immigrati regolari che vengono per lavorare” – mi verrebbe di spiegarci due o tre cosine di come sia  impossibile entrare in italia “regolarmente” per cercare un lavoro o anche solo per fare un corso di formazione professionale (regolarmente pagato) – ma a lei le hanno spiegato che l’Italia non sarà multietnica (peccato che un nato ogni dieci in Italia oggi ha almeno un genitore non italiano).
Io penso al duemilaquarantasei, questi hanno in testa le etnie, la fabbrichetta (che dio la benedica, ha trascinato il nostro paese per decenni ma è ora di cambiare) l’autostrada e il cemento armato. Credano che, passata la crisi, si riprenda coi SUV a sgommare tutti in fila per andare in montagna.
Mentalità da fine impero – arriverà il duemilaquarantasei (sarà un attimo) e gli antichi romani non ci saranno più:

Vetustátem nóvitas,
Umbram fugat véritas,
Noctem lux elíminat.

Che la luce cancelli la notte.

Tags: , ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *